Riccardo Michelutti e Francesco Capitta esaminano in un articolo pubblicato su Corriere Tributario n. 6/2021 la disciplina fiscale del conferimento della stabile organizzazione italiana da parte di una società UE in base alla Direttiva Fusioni. In particolare, a seguito di un precedente contributo in cui la medesima fattispecie è stata affrontata nella prospettiva del diritto interno, viene ora esaminata la compatibilità con la Direttiva Fusioni e le libertà fondamentali UE dell’immediata tassazione delle plusvalenze latenti sulle partecipazioni rivenienti dal conferimento

Riccardo Michelutti e Giacomo Gabriele Ficai in un articolo pubblicato su Giurisprudenza Tributaria n. 4/2021 traggono le mosse dalla sentenza della Corte di Giustizia UE nella causa C‑484/19 del 2021 (Lexel) per rivisitare criticamente la posizione espressa dall’Agenzia delle entrate e da alcune sentenze della Corte di cassazione sul sindacato antiabuso della deducibilità degli interessi passivi nell’ambito di operazioni di c.d. 𝒓𝒆𝒍𝒆𝒗𝒆𝒓𝒂𝒈𝒆 intragruppo laddove sia rispettato il valore di mercato ai fini del transfer pricing.

Riccardo Michelutti e Francesco Capitta esaminano in un articolo pubblicato su Corriere Tributario n. 5/2021 la disciplina fiscale del conferimento di una stabile organizzazione italiana da parte di un conferente non residente in base alle norme di diritto interno, con specifico riferimento alla tassazione delle plusvalenze latenti sulle partecipazioni rivenienti dal conferimento. In un successivo contributo di prossima pubblicazione lo stesso tema sarà affrontato sul piano della compatibilità con la Direttiva Fusioni e le libertà fondamentali dell’UE